fbpx

In bici sul Delta del Po: valli e sapori

Ripartiamo dall’Italia e… dalla natura! Con questo itinerario cicloturistico alla portata di tutti vogliamo accompagnarvi alla scoperta del Delta del Po, un luogo in contrasto con la frenesia, ricco di biodiversità, storia e una forte tradizione culinaria, pedalando tra le sue valli e assaggiando i suoi sapori.

Partiremo da Ferrara, perla degli Estensi, e accompagneremo il fiume nei suoi ultimi 100 km sino al mare, dove regna il Delta, da sempre crocevia culturale ed economico tra Occidente e Oriente, ancora oggi una delle aree protette più sviluppate d’Italia.

Attraverseremo poi le Valli di Comacchio, città di ponti, marinai e anguille soprannominata la “piccola Venezia”, per poi concludere raggiungendo la capitale dei mosaici nel cuore della Romagna: Ravenna.

 

PROGRAMMA

 

GIORNO 1 – FERRARA / BERRA (45 km ca.)

Il nostro ciclotour non può che partire dalla capitale delle biciclette: Ferrara! La città estense vanta infatti il maggior numero di bici per abitante in Italia: a fronte di 135.000 persone ci sono ben 100.000 bighe (come chiamiamo le due ruote in ferrarese).

Una città il cui fascino rinascimentale si riflette ancora fra le sue strade, col Castello Estense, il Duomo, il palazzo dei Diamanti (che fino al 27 settembre ospiterà oltre 100 opere di Banksy) e una cinta muraria quasi interamente intatta che le hanno fatto guadagnare il titolo di patrimonio UNESCO.

Lasciando la patria di cappellacci, salamina e ciupeta (coppia di pane), imboccheremo la Ciclovia Destra del Po, la pista ciclabile più lunga d’Italia e parte del percorso europeo Eurovelo8, percorrendo la prima metà della nostra strada verso il Delta.

Tra argini che sembrano alte muraglie verdi e aree golenali, come la storica oasi di Mulino del Po dove è rimasto uno degli antichi mulini fluviali, arriveremo a Berra, con una cena a base di prodotti tipici ferraresi che ci attende dopo la prima pedalata!

 

GIORNO 2 – BERRA / GORINO (50 km ca.)

Oggi continueremo a seguire il fiume incontrando la prima biforcazione del Po. Col ramo del Po di Goro inizia l’ampio territorio del Delta, enorme riserva naturale dalle caratteristiche ecologiche uniche: 52 mila ettari ricchi di biodiversità, tra cui 300 specie di uccelli, un patrimonio ambientale che si sposa perfettamente con l’idea di turismo lento e sostenibile che caratterizza questo itinerario.

Dalla ciclabile scorgeremo anche le 4 imponenti torri del castello cinquecentesco di Mesola, costruito dagli Estensi accanto alla loro riserva di caccia, il Bosco della Mesola.

La nostra meta finale è il cuore del parco del Delta, Gorino, antico posto di dogana all’estremo limite della foce del Po, dove a metà del ‘700 la terra non era ancora emersa dal mare.

Questa sera ad attenderci ci sarà un’ottima cena a base di pesce, per gustare i sapori lagunari della tradizione.

GIORNO 3 – GORINO / COMACCHIO (40 km ca.)

Dopo aver costeggiato il Po, ora è il turno della costa adriatica, percorrendo parte di un itinerario che da Trieste raggiunge il tacco della Puglia.

Accompagnati dalla successione di Lidi Ferraresi, meta prediletta della movida emiliana, raggiungeremo Comacchio, magica città lagunare considerata capitale del Parco del Delta del Po, conosciuta soprattutto per i suoi Trepponti e deliziosi piatti a base di pesce e anguilla.

Dopo un’altra pedalata alleviata dalla brezza del mare ci concederemo un pomeriggio di relax, navigando tra le acque delle Valli di Comacchio, famose per gli avvistamenti di fenicotteri, la cui colonia è tra le più grandi d’Italia, i capanni dei pescatori e i magici tramonti avvolti da pace e tranquillità. Il tutto condito con un ottimo aperitivo a base di frittura mista in motonave.

GIORNO 4 – COMACCHIO / RAVENNA (40 km ca.)

 L’ultima tappa di questo ciclotour naturalistico entra nel vivo delle Valli, percorrendo l’Argine Agosta avremo infatti acqua sia a destra che a sinistra, fino a raggiungere l’Oasi di Boscoforte, un paesaggio incontaminato dove il tempo scorre lento, vero scrigno della biodiversità.

Oggi lasceremo la provincia di Ferrara per entrare in Romagna, dove ci attende l’antica capitale bizantina, una città ricca di mosaici, basiliche e orgoglioso baluardo della cucina romagnola, Ravenna, dove si concluderà il nostro viaggio.

 

Stimando una velocità media di 15km/h (ciclisti non esperti) il tempo di pedalata effettivo non supererà le 3 ore e mezza giornaliere.

QUOTA A PERSONA IN CAMERA DOPPIA

199

La quota comprende:

  • 3 pernottamenti in camera doppia con prima colazione
  • Noleggio bici per 4 giorni

La quota non comprende:

  • Pasti non menzionati
  • Extra e spese di carattere personale
  • Tutto ciò che non è espressamente indicato in “La quota comprende”

INFORMAZIONI UTILI:

  • E’ possibile aggiungere delle notti extra su richiesta
  • Prezzo di base per il solo tour 3 notti senza noleggio € 155,00 a persona in camera doppia
  • I prezzi si riferiscono al periodo di bassa stagione.
  • Tutte le strutture ricettive con servizi per cicloturisti.
  • Possibilità di aggiungere escursione in motonave per visitare le Valli di Comacchio nei mesi di giugno, luglio e agosto (solo escursione oppure con aperitivo/cena a bordo).

 

PRENOTAZIONE

  • Acconto del 30%
  • Saldo 30 giorni prima della partenza massim

 

CANCELLAZIONE

  • dal giorno successivo alla prenotazione fino a 45 giorni prima della partenza 30% della quota di partecipazione
  • da 44 a 30 giorni prima della partenza 50% della quota di partecipazione
  • da 29 a 15 giorni prima della partenza 80% della quota di partecipazione
  • da 14 al giorno della partenza 100% della quota di partecipazione

LA NOSTRA TRAVEL DESIGNER

Jessica Barbieri
Jessica Barbieri
Coordinatrice e Travel Designer

Una perenne entusiasta classe 92, cresciuta tra le campagne ferraresi con un sacco di sbucciature sulle ginocchia e un sacco di viaggi per la testa!

Leave a Review

Your email address will not be published.